Mi occupo di siti web e di aiutare le aziende a posizionarsi e farsi trovare su internet. Questo significa lavorare anche affinché un’azienda riesca a distinguersi, a farsi riconoscere. C’è un aspetto che aiuta moltissimo un’azienda a differenziarsi: è il “tono di voce”. Ne parlo in questo post…

Buona lettura!

Testi del sito aziendale: cos’è il “tono di voce”?

Mi occupo di siti web e di aiutare le aziende a posizionarsi e farsi trovare su internet. Questo significa lavorare anche affinché un’azienda riesca a distinguersi, a farsi riconoscere.

C’è un aspetto che aiuta moltissimo un’azienda a differenziarsi: è il “tono di voce”. Ne parlo in questo post…

Buona lettura!

L’azienda ha un logo, un sito, una personalità, una voce

Ormai praticamente ogni azienda ha un sito internet. Questo ospita la descrizione dell’azienda stessa, parla di quello di cui si occupa, di prodotti e/o servizi. Grande importanza si dà – giustamente – al logo aziendale, alla veste grafica del sito, ed anche alla corretta descrizione delle proposte dell’attività, con testi scritti bene, ottimizzati, chiari e persuasivi. Ma c’è una cosa che non si dovrebbe trascurare quando si creano i testi che fanno parlare l’azienda: è il tono di voce.

L’azienda parla agli utenti e ai clienti, ed è convincente

Sì, ogni azienda ha una sua personalità, un suo modo di proporsi, di distinguersi, modo che dipende da tanti fattori, tra cui il tipo di target a cui ci si rivolge, al quale si parla.

Ecco, il tono di voce è il tono usato dall’azienda nel ‘parlare’, e riguarda quindi anche i testi del sito web.

Questo tono – che in inglese è “tone of voice” – è un elemento fondamentale in ogni strategia di comunicazione aziendale: è fatto di parole, espressioni, registro, forma, stile…

Le parole sono importanti, il tono di voce lo è altrettanto

Con il tono di voce l’azienda parla – parla, ad esempio, agli utenti del suo sito internet, che vuole trasformare in clienti. Ripeto: bisogna dedicare impegno e cura nel dare la giusta voce all’azienda, quindi nel mettere sul sito (o altrove, sui social, nelle newsletter ecc.) testi personali, riconoscibili, coerenti e convincenti.

L’utente in target, che naviga le pagine internet del sito aziendale e che legge quello che c’è scritto, non deve essere respinto o disorientato da un tono incoerente o eccessivamente freddo e burocratico, ma conquistato, convinto a fare qualcosa (chiamare o scrivere per avere informazioni, acquistare, recarsi nel negozio dell’azienda, scaricare un’App…).

Le parole, i testi sono importanti per tutti, anche per le aziende; ma non dimentichiamoci del tono di voce!

Trova il tono di voce per il sito web: 5 punti, per partire

Scopo di questo post è quello di stabilire cosa è il tono di voce, in relazione ai testi del sito aziendale.

Concludo indicando 5 punti, consigli o aspetti da tenere in considerazione nel cercare il giusto tono di voce dei testi del sito internet di un’attività:

  1. Ascolto – è un consiglio che do: cerca di capire come vuole sentirsi dire un tuo potenziale cliente, quali domande si pone, ascoltalo, impara il suo linguaggio e poi deciderai il tuo, con maggiore consapevolezza

  1. Settore – il settore in cui opera l’azienda conta moltissimo nella definizione del tono: se ho un ristorante e mi rivolgo a chi ama la cucina di un certo tipo, poniamo vegana, devo parlare con un’intonazione emotiva apposita, su misura

  1. B2B o B2C – il tipo di attività decide molto dell’aspetto emozionale dei testi: un prosciuttificio parlerà con un tono diverso da un hotel, e questo a sua volta userà un tono ancora diverso da quello di un cementificio… Per fare un esempio: ad un’attività B2B che si rivolge al settore medicale in genere si associa un tono di voce molto professionale, in linea con il linguaggio settoriale; ma una start up innovativa che punta a richiamare l’attenzione potrebbe optare per un tono più disinvolto e spigliato per distinguersi e destare interesse in un settore molto competitivo

  1. Target – che età hanno le persone a cui vuole parlare l’azienda (e il suo sito)? Sono uomini, donne o entrambi? Farsi domande di questo tipo aiuta a definire il tono da utilizzare

  1. Obiettivi – qual è lo scopo del mio sito aziendale? Voglio far venire il cliente in negozio, voglio fargli richiedere la visita di un mio agente o voglio fargli ordinare la pizza a domicilio?

Chi si occupa di comunicazione ha una cassetta degli attrezzi ben organizzata per offrire risposte a queste domande.

Se hai un sito e non lavora come vorresti, posso aiutarti a migliorarlo. Per ogni esigenza, contattami!

Previous Post Previous Post
Newer Post Newer Post