Via delle Fonti, 72 40128 Bologna
Aperti dal Lunedi al Venerdi: 9.00 - 17.30

Questo articolo esplora il dilemma comune che molti professionisti del web marketing (e non solo) affrontano. Si tratta della mancanza di tempo per gestire efficacemente i social media personali.

Buona lettura!

Social media: il fattore tempo e la sfida della gestione personale

Si parla sempre di più di work life balance, vale a dire della necessità di gestire in modo equilibrato e sostenibile il proprio tempo. Si tratta di distribuirlo in maniera sana e soddisfacente tra vita privata e lavoro. Il discorso riguarda i professionisti del web e tanti altri: tutti conosciamo il valore del tempo.

Il tempo da dedicare alla gestione dei social

Che si tratti di freelance o di altre figure, il rischio sempre incombente è che il tempo dedicato al lavoro e agli impegni professionali cannibalizzi la vita privata. In questo quadro, la gestione dei social media personali è una criticità, perché richiede veramente tanto tempo, che è sempre più scarso.

Social media e fattore tempo, 3 consigli utili

Ma non disperiamo, è comunque possibile una gestione efficiente – e anche efficace – dei profili social senza sacrificare il proprio benessere personale.

Di seguito propongo 3 consigli utili per raggiungere questo scopo. Prendo spunto dalla mia esperienza – sia diretta, fatta gestendo i miei canali social, che maturata lavorando per i social di vari clienti.

1 — Stabilire priorità e obiettivi. È utilissimo comprendere e definire cosa è veramente importante, quello che è prioritario per la propria presenza sui social media. Avere ben chiari gli obbiettivi cui puntare aiuta a non disperdere energie, a non sprecare tempo, oltre che a raggiungere più facilmente i risultati che ci si prefigge.

2 — Ricorrere a tool, automazioni e scheduling. Ci sono strumenti che aiutano concretamente a ottimizzare il tempo richiesto dalla gestione dei canali social. Ce ne sono diversi, solo per citarne qualcuno: Hootsuite, Phantombuster, Feedly, Airtable, Trello, Canva… Qui sarebbe lungo soffermarsi su ognuno. Comunque, in base alle specifiche esigenze, è possibile selezionare quelli che meglio rispondono alle necessità. Possono aiutare a trovare info interessanti per il proprio settore; a creare, gestire e pianificare i post di un piano editoriale (PED); a tenere tutto in ordine e ben organizzato, anche collaborando con più persone; in definitiva, a semplificare e velocizzare il lavoro richiesto dai social. Sono veramente utili.

3 — Collaborare e delegare può convenire. Non si deve trascurare mai la possibilità di farsi aiutare. Si possono coinvolgere altre figure nella creazione dei contenuti e nella gestione dei profili, distribuendo i compiti in modo efficace. Io spesso mi faccio aiutare dal mio team, da altri professionisti con cui collaboro (grafici, copy…), sia per i miei canali che per quelli dei clienti. Tante volte può convenire fare affidamento a chi si occupa professionalmente di social, rivolgendosi a figure esterne specializzate.

Se vuoi posso aiutarti nella gestione dei social media e nel mantenere una presenza online efficace, in modo da non compromettere il tuo equilibrio tra lavoro e vita personale. Contattami per parlarne con me.

Previous Post Previous Post
Newer Post Newer Post